ico_autostrade

HABITAT / barriere da cantiere

CIR MOBILE

Nel caso in cui la temporaneità e la mobilità del cantiere imponga la necessità di adottare una soluzione flessibile, multifunzione (antirumore, antipolvere, antiintrusione, di delimitazione) senza la necessità di apposite fondazioni, è disponibile la barriera CIR Mobile in CLS e legno mineralizzato. DIMENSIONI NOMINALI: • altezza: da 3000 a 6000 mm • lunghezza: 2500 mm • spessore: 200 mm Il materiale è ottenuto con un procedimento di mineralizzazione del legno che viene legato con cemento. Si ottiene macinando legni di qualsiasi specie, anche con umidità interna variabile. Il legno sminuzzato in piccole fibre di varie dimensioni, viene essiccato ad alte temperature (circa 350°C) e mescolato a polveri minerali e ad altri prodotti che ne bloccano definitivamente il movimento. Il legno mineralizzato ha una densità pari a 550 kg/m3. Due sono le alternative di barriera temporanea che rappresentano la scelta ideale per usi cantieristici: monoassorbente (fonoassorbente sul lato esposto al rumore) e biassorbente (fonoassorbente su entrambi i lati).

PECULIARITÀ:

Non avendo collegamenti fissi con le fondazioni, l’intera barriera gode della mobilità, ossia essa può essere spostata a piacere lungo il cantiere, avendo cura di ripetere le operazioni di posa (sopra indicate). La barriera così costruita permette, se necessario, anche il recupero dei pannelli verticali che possono essere, al termine del cantiere, separati dai loro blocchi di base per essere posizionati in fondazioni dedicate bordo opera per la loro collocazione definitiva: in questo caso la barriera assolve tutte le funzioni di una barriera permanente. Per eseguire tale operazione è sufficiente un sollevatore idoneo. È inoltre possibile ottenere uno schermo mobile bi-assorbente collocando uno strato fonoassorbente su entrambi i lati dei pannelli portanti in cls.

ISTRUZIONI OPERATIVE

La barriera acustica è costituita da pannelli tipicamente monoassorbenti, costituiti da un elemento monolitico in cls prefabbricato su cui vengono posizionati, in stabilimento, gli elementi fonoassorbenti CIR Mineral in cemento e legno mineralizzato. Il pannello, con dimensioni standard lunghezza 2500 mm e altezze che variano dai 3000 ai 6000 mm, viene adagiato nelle sedi predisposte di blocchi di base e immobilizzato con malta  autobloccante. Ogni pannello possiede idonee conformazioni per l’incastro maschio-femmina tra elementi accostati, al fine di garantire l’ermeticità acustica. Le finiture sulla superficie di cls, e le colorazioni del legno mineralizzato possono essere scelte dal Cliente: ad esempio l’inserimento di loghi, finitura del lato liscio del cls con motivo a mattoncini, colorazioni, ecc… Il vantaggio principale di tale soluzione consiste nella modalità di posa in opera che procede secondo le seguenti fasi: • Posizionamento dei blocchi di base: i blocchi prefabbricati sono pronti per l’installazione all’arrivo in cantiere, i quali vengono semplicemente appoggiati nell’area di posa, senza la necessità di fondazioni di ancoraggio. I blocchi vengono posizionati ogni 2,5 m per l’intero sviluppo della  Barriera. • Installazione dei pannelli: gli elementi verticali vengono  alloggiati nelle sedi dei blocchi precedentemente collocati con  l’impiego di idoneo sollevatore, avendo cura che la parte  fonoassorbente si trovi sul lato della sorgente del rumore. Le sagomature alla base permettono un perfetto incastro con quelle nei blocchi di base, così da mantenere il pannello verticale. • Finitura e getto di fissaggio: con tutti gli elementi in posizione si procede al getto di riempimento entro le fenditure tra pannello e blocco di base che, una volta maturato, garantisce la stabilità della barriera.