ico_autostrade

HABITAT / barriere metalliche

BARRIERA HBS

Pannelli metallici scatolari fonoisolanti e fonoassorbenti atti alla installazione in sistemi barriera tipo CIR HBS™ costituito da:

  •  semiguscio posteriore (lato ricettori) in lamiera piena di acciaio zincata con procedimento Sendzimir UNI EN 10346:2009 (sp. minimo del rivestimento di zinco Z200 gr/m2) e post verniciata dopo tutte le lavorazioni meccaniche mediante ciclo a polveri di poliestere, colori a scelta da tabella RAL o finiture speciali con verniciature personalizzate (es. effetto simil legno); questo guscio posteriore può alternativamente essere prodotto con lamiera di acciaio CORTEN auto passivante.
  • materassino fonoassorbente interno in lana di roccia protetto da velovetro antispolvero o in alternativa materassino in fibra di poliestere.
  • semiguscio anteriore, posto sul lato rivolto verso la sorgente di rumore, realizzato in lamiera forata o lamiera stirata, in acciaio o alluminio, colori a scelta da tabella RAL o finiture speciali;
  • testate plastiche di chiusura laterale in polipropilene resistente ai raggi UV, ozono, cicli caldo-freddo.

 

Pannelli trasparenti fonoisolanti atti alla installazione in sistemi barriera tipo CIR HBS™ costituito da:

  • telaio perimetrale in acciaio zincato e verniciato in colori a scelta da tabella RAL o acciao Corten;
  • lastra trasparente incolore o colorata in PMMA (polimetilmetacrilato) o in vetro stratificato temprato;
  • accessori, viti di spinta per il corretto fissaggio alla struttura di sostegno.

 

DIMENSIONI REALIZZABILI:

altezza pannello: 500 mm

lunghezza pannello: fino a 6.000 mm

spessore pannello: 100 mm / 140 mm

 

CARATTERISTICHE ACUSTICHE:

potere fonoassorbente: categoria A4 (massima) secondo UNI EN 1793-1 • potere fonoisolante: categoria B3 (massima) secondo UNI EN 1793-2

Il pannello tipo CIR HBS™ M è studiato al fine di migliorare alcuni aspetti delle barriere antirumore di tipo “classico”.

 

Aspetti Architettonici:
  • Superficie continua (montanti nascosti): grazie al sistema di aggancio HBS™ è possibile installare i pannelli esternamente alla struttura di sostegno, la quale rimarrà nascosta dal pannello così da ottenere una superficie continua ed uniforme sul lato rivolto alla sorgente (lato strada); i pannelli HBSTMM possono essere installati anche all’interno di montanti standard (es. HE);
  • Struttura leggera a traliccio: grazie al sistema di aggancio HBS™ M, che si presta ad essere utilizzato su una pluralità di tipologie strutturali, è possibile utilizzare montanti di sostegno a traliccio (CIR LTXTM), che rendono visivamente meno impattante e “leggera” la presenza delle carpenteria di sostegno sul lato ricettore;
  • Superficie su differenti piani alternati con montante a palancola: la installazione su montanti a palancola è possibile con il sistema di aggancio HBS™, o con il sistema di montaggio tradizionale per inserimento dei pannelli, generando l’alternanza dei piani visuali;
Aspetti Tecnici / Strutturali:
  • Elevata resistenza meccanica: grazie all’elevata resistenza ai carichi del pannello HBS™ M, è possibile utilizzare passi intermontante con interasse fino a 6,00 m (con carichi di progetto fino a 180 kg/m2; per carichi più elevati (fino a 250 kg/m2) è necessario ridurre il passo in funzione dell’aumento del carico);
  • Adattabilità a differenti strutture di sostegno: oltre a mantenere la possibilità di montaggio tradizionale per inserimento all’interno delle strutture di sostegno tradizionali (profili HE/palancole), grazie al sistema di aggancio HBS™, è possibile installare i pannelli esternamente alla struttura e anche prevedere struttura di sostegno costituita da montanti speciali a traliccio (CIR LTXTM) o altri con elevata valenza architettonica;
  • Rapidità di posa/riduzione della durata del cantiere: grazie alla possibilità di raggiungere un interasse di 6,00 m, i tempi di posa della barriera, e la durata del cantiere, sono notevolmente ridotti.

ATTENZIONE: Tutte le soluzioni progettuali riportate sugli elaborati allegati, sono di esclusiva proprietà intellettuale ed industriale di CIR Ambiente S.p.A. che ne detiene i relativi brevetti (patented), anche ove in corso di deposito (patent pending). Gli elaborati non devono pertanto essere divulgati in tutto o in parte a soggetti terzi non direttamente interessati dal rapporto commerciale fra la società ricevente a CIR Ambiente S.p.A. Concluso il rapporto commerciale, o nel caso in cui il rapporto commerciale non dovesse avere un seguito contrattuale, il presente elaborato deve essere restituito a CIR Ambiente S.p.A. o distrutto in modo certo. Ogni abuso sarà perseguito a norma di legge.