ico_autostrade

HABITAT / finiture e trattamenti

FINITURA AUTOPULENTE

SGG BIOCLEAN è un vetro autopulente il cui principio si fonda sull’azione combinata della luce del giorno e dell’acqua.Azione 1 : L’esposizione ai raggi UV della luce diurna determina la decomposizione dello sporco di natura organica e rende la superficie idrofila. • Azione 2 : L’acqua (della pioggia, per esempio), spandendosi sul vetro, elimina i residui decomposti e le polveri minerali. FUNZIONE AUTOPULENTE: La funzione autopulente di SGG BIOCLEAN è stata studiata per  combattere lo sporco che si deposita sulla superficie esterna dei vetri negli edifici per effetto di : • Gocce di pioggia asciugate • Inquinanti atmosferici organici (per esempio idrocarburi) • Polvere • Spruzzi di acqua marina • Resina degli alberi • Residui di insetti, ecc. L’efficacia della funzione autopulente dipende da numerosi fattori, legati alla composizione del vetro e all’ambiente, in particolare: • La natura dello sporco • La quantità di sporco presente sul vetro • L’esposizione del vetro al sole • L’esposizione del vetro alla pioggia • L’inclinazione del vetro • … Per ottenere un’efficacia ottimale, i vetri dovranno essere esposti alla luce diretta del sole ed alla pioggia. Per facciate non esposte alla luce diretta del sole, o addirittura in ombra, la funzione autopulente è mantenuta, ma con efficacia attenuata: lo sporco, infatti, si decompone più lentamente. Rimane l’azione idrofila, la cui efficacia viene mantenuta anche nella stagione invernale e con esposizione a Nord. In assenza di pioggia, per esempio in periodi di siccità o se i vetri sono al riparo dalle intemperie, SGG BIOCLEAN garantisce comunque la funzione «easy-clean» (pulizia facilitata). In questo caso, è sufficiente spruzzare sul vetro poca acqua demineralizzata con un vaporizzatore per staccare gran parte dello sporco precedentemente decomposto per effetto dei raggi UV. Nota: Anche nella situazione più favorevole, SGG BIOCLEAN non può definirsi un vetro esente da manutenzione. Alcuni tipi o quantità di sporco, infatti, sono difficili da eliminare (escrementi di uccelli, impronte, tracce di silicone) o ineliminabili con la sola funzione autopulente (macchie di pittura, vernice, bruciature da scintille prodotte da utensili, cemento, ecc.).

PRINCIPIO DI FABBRICAZIONE:

SGG BIOCLEAN è costituito da un vetro chiaro SGG PLANILUX sul quale viene depositato per pirolisi uno strato di materiale minerale fotocatalitico ed idrofilo trasparente a base di ossido di titanio. Del tutto integrato alla superficie del vetro, il deposito mantiene la propria efficacia nel tempo. Frutto di un lavoro pluriennale di ricerca e sviluppo, SGG BIOCLEAN e il relativo processo di fabbricazione sono brevettati da SAINT-GOBAIN GLASS. Le proprietà meccaniche, termiche e acustiche del vetro SGG BIOCLEAN sono identiche a quelle di un vetro float classico. Dal punto di vista ottico, la riflessione luminosa è leggermente più elevata, mentre rimangono immutati la trasparenza e l’aspetto visivo, che sono molto simili a quelli di un vetro tradizionale: il deposito è infatti sostanzialmente invisibile. • Elevatissima trasmissione luminosa: 87% • Riflessione luminosa verso l’esterno leggermente superiore a quella di SGG PLANILUX : 11% (8% per SGG PLANILUX) • Aspetto neutro in trasmissione e in riflessione.